Un uomo sta guidando su una tortuosa e stretta strada di montagna....

Un uomo sta guidando su una tortuosa e stretta strada di montagna. Una donna guida sulla stessa strada ma in senso inverso. Nel momento in cui si incrociano, la donna apre il finestrino dell'auto e grida: "Maiale!!". L'uomo, immediatamente, apre il proprio finestrino e risponde: "Puttana!!". Ognuno di loro continua per la propria strada e, appena l'uomo gira il tornante successivo va a sbattere contro un grosso maiale al centro della strada. Se solo gli uomini stessero ad ascoltare!!! Contromorale: Se le donne si spiegassero meglio..!!



Un punk e una suora siedono accanto in autobus. Il punk molesta...

Un punk e una suora siedono accanto in autobus. Il punk molesta continuamente la suora con avances e proposte di vario genere, e la poverina infastidita prima fa finta di niente, poi cambia posto, ma e' tutto inutile. Alla fine chiede al conducente di intervenire. Il conducente fa una bella cazziata al punk, poi, appena la suora scende alla sua fermata, dice al punk nell'orecchio: "Pero' hai ragione, seppure suora e' una bella gnocca... ti voglio dare una dritta: ogni sera verso mezzanotte lei prende il mio autobus e si fa portare al cimitero. Una volta le ho chiesto perche', e lei dice che li' aspetta lo Spirito Santo. Prova ad andare al cimitero di notte pure tu, e forse...". Quella notte, il punk si apposta dietro una lapide. Appena vede la suora che si inginocchia pregando, esce, avvolto in un candido lenzuolo, e fa: "Sorella, sono lo Spirito Santo, pronto a congiungermi con te!!!". E la suora: "Oh, che disdetta, ti aspetto da anni, e arrivi proprio nel periodo sbagliato del mese. Ti tocchera' prendermi da dietro...". Detto, fatto. Alla fine della copula, il punk si rivela: "Sorella, guardami bene, mi riconosci? Sono il punk di stamattina! hahahaha!". E la suora: "Coglione, guardamio bene... Mi riconosci? Sono il conducente dell'autobus, sciocchino!!"



Due donne chiedono udienza al saggio re Salomone, e si presentano...

Due donne chiedono udienza al saggio re Salomone, e si presentano trascinando tra loro un giovane. "Quest'uomo ha consentito a sposare mia figlia!" dice la prima donna, Miriam. "No! vuole sposare MIA figlia", dice l'altra, Avigail. E così cominciano a litigare davanti al Re, finché Salomone impone il silenzio. "Portatemi la spada più grande," dice il saggio re "e io taglierò in due il ragazzo: ognuna di voi riceverà la metà". "Per me va bene" dice Miriam. Ma Avigail dice "Oh sire, non spargere sangue innocente. Lascia che la figlia di Miriam sposi il giovane". Il saggio Re non esita un attimo. "Il giovane deve sposare la figlia di Miriam", proclama. "Ma voleva tagliarlo in due!" esclama tutta la corte. "Appunto", dice Salomone. "Questo mostra che lei è la vera suocera".


Un vecchietto in ospedale, carico di flebo, quasi alla fine,...

Un vecchietto in ospedale, carico di flebo, quasi alla fine, con una flebile voce chiama l'infermiera: vieni qua, devi farmi un favore, l'infermiera si avvicina al suo letto: mi dica. Il vecchietto: devi comperarmi dei preservativi. L'infermiera pensa che sia in delirio, ma chiede: cosa vuol farci con dei preservativi? Il vecchietto: ho sentito il dottore che parlava con gli altri dottori, che entro la notte andrò a puttane...


Durante una lezione di chimica un professore è entrato in laboratorio...

Durante una lezione di chimica un professore è entrato in laboratorio con in mano un barattolo pieno di pipì dicendo: "Due buone qualità per un chimico sono ingegno e concentrazione. L'ingegno vi potrebbe far scoprire che un metodo semplice per scoprire la presenza di zuccheri nelle urine è assaggiarle". Detto questo mette un dito nella pipì e poi lo lecca. "Qualcuno vuole provare?". Uno studente che non crede che quella sia pipì ci mette dentro il dito e lo lecca, sentendo che era proprio urina. Al che il professore continua: "La concentrazione invece vi potrebbe far scoprire che ho immerso il medio e ho leccato l'indice."


Preoccupato perché le sue galline fanno sempre meno uova, un...

Preoccupato perché le sue galline fanno sempre meno uova, un contadino finisce per dare la colpa al vecchio gallo che evidentemente non fa più il suo dovere. Si procura un bel galletto e lo mette nel pollaio. Il vecchio gallo si avvicina al nuovo re del pollaio e gli fa: "Forse puoi farmi un piccolo favore. Tanto per salvare la cresta, facciamo una gara di corsa e chi vince si piglia il pollaio. Così non avrò l'aria di essere stato spodestato per scarso gallismo. Vedendolo tanto malmesso, il galletto acconsente, e, anzi, per mostrare la sua generosità, concede al rivale un po' di vantaggio. La gara ha inizio e, ben presto, il giovane gallo comincia a ridurre il distacco. La rimonta è costante e, già a metà gara, il galletto ha quasi raggiunto il vecchio gallo quand'ecco che uno sparo mette fine alla competizione. Colpito da una raffica di pallini, il giovane gallo stramazza al suolo, morto. "Porco mondo! - esclama il contadino - È il terzo gallo frocio che mi capita in un mese!".