Un ingegnere fresco di laurea si reca per il primo giorno al...

Un ingegnere fresco di laurea si reca per il primo giorno al lavoro. Arrivato, un tizio gli consegna una scopa, e lui dice: "Ma io sono l'ingegnere!" E il tizio risponde: "Ah, scusa! Allora devo insegnarti come si usa!"



Tre ingegneri della Apple e tre ingegneri della Microsoft si...

Tre ingegneri della Apple e tre ingegneri della Microsoft si incontrano alla stazione mentre stanno per recarsi ad un importante avvenimento informatico.
Gli ingegneri Microsoft comprano un biglietto ciascuno e, con grande sorpresa, notano che gli altri ne comprano uno solo in tre.
Stupiti, chiedono spiegazione ai colleghi che si mettono a ridere e dicono: “Vedrete...”
Durante il viaggio, il controllore entra nella carrozza e, immediatamente gli ingegneri Apple corrono alla toilette e si chiudono dentro.
Gli ingegneri Microsoft osservano stupefatti la manovra poi, dopo essersi fatti controllare i biglietti, vedono il controllore bussare alla porta della toilette annunciando: “Biglietti, prego!”
Una voce dall’interno risponde: “Ecco!” Un biglietto scivola da sotto la porta, il controllore lo verifica e se ne va.
Gli ingegneri Microsoft sono molto impressionati dalla tecnica dei colleghi Apple.
Al ritorno i sei si incontrano alla stazione, quelli della Apple comprano il solito biglietto, mentre quelli della Microsoft non ne comprano nessuno.
Fanno notare la cosa ai colleghi che rispondono: “Vedrete!”
Durante il viaggio all’avvicinarsi del controllore gli ingegneri Apple, corrono al bagno.
Appena si sono chiusi dentro un ingegnere Microsoft, bussa alla porta della toilette e dice, “Biglietti, prego!”, si appropria del biglietto passato sotto la porta, e raggiunge di corsa i suoi colleghi nell’altra toilette.
Morale: Microsoft non copia solo le idee degli altri, le migliora...



Un uomo su un pallone aerostatico finisce su un albero in mezzo...

Un uomo su un pallone aerostatico finisce su un albero in mezzo alle campagne in una zona desolata. Passa di li' una persona, allora l'uomo sul pallone gli chiede: "Scusi, mi sa dire dove ci troviamo ?" "Guardi, lei si trova su un albero, a dieci metri di altezza, siamo a 40 km dal centro abitato piu' vicino e io non ho una scala per farla scendere" "Senta, lei nella vita e' ingegnere di sistemi informatici?" "Perbacco, come fa a saperlo?" "Vede, lei mi ha dato una serie di informazioni perfettamente corrette, ma assolutamente inutili per risolvere i miei problemi" "Senta" gli risponde l'altro da terra "lei nella vita e' dirigente di qualche azienda?" "Caspita, come lo sa?" "Perche', vede, lei sta nella merda, non sa cosa fare, ma ha trovato il modo di dare la colpa ad un altro"


I veri ingegneri informatici...1. I veri ingegneri informatici...

I veri ingegneri informatici...1. I veri ingegneri informatici non concepiscono i bachi. Non li generano mai, e in rare occasioni quello che fanno è attraversarli con vaga felicità.2. I veri ingegneri informatici non commentano il loro codice. Gli identificatori sono talmente mnemonici che non ne hanno bisogno.3. I veri ingegneri informatici non scrivono programmi applicativi, implementano algoritmi.4. I veri ingegneri informatici non programmano in un linguaggio che non permette chiamate ricorsive di funzioni.5. I veri ingegneri informatici non debuggano programmi, ne verificano la correttezza.6. I veri ingegneri informatici amano i costrutti strutturati del C, ma sono sospettosi perché hanno sentito che ti lascia "vicino alla macchina".7. I veri ingegneri informatici ammirano il PASCAL per la sua disciplina e purezza spartana, ma lo trovano attualmente difficile da programmare.8. I veri ingegneri informatici lavorano dalle 9.00 alle 17.00, perché questo è il modo con cui è descritto il lavoro nelle specifiche. Lavorare più tardi sarebbe come usare una procedura esterna non documentata.9. I veri ingegneri informatici amano scrivere i propri compilatori, preferibilmente in PROLOG.10. I veri ingegneri informatici rimpiangono l'esistenza di COBOL, FORTRAIN e BASIC. PL/I è venuto, ma non è abbastanza disciplinato; è un po' troppo fatto a funzioni.11. I veri ingegneri informatici non sono troppo contenti dell'esistenza degli utenti. Gli utenti sembrano sempre avere un'idea sbagliata di cosa sono l'implementazione e la verifica degli algoritmi.


Un bel giorno il dott. Chiro, che malgrado la sua raffinata cultura...

Un bel giorno il dott. Chiro, che malgrado la sua raffinata cultura economica non riesce a trovare un lavoro decente, decide di accettare un posto come bigliettaio su di un tram di periferia. Per un po' va tutto bene ma un lunedì mattina, in mezzo alla calca di gente che affolla il mezzo pubblico, scorge un ometto che si è infilato in un angolino in fondo e se ne sta tranquillo, senza aver pagato il biglietto. "Avanti c'è posto... - borbotta Chiro^, per vedere se il passeggero si decide. Macché!... il tizio fa orecchie da mercante e guarda fuori dal finestrino. "Avanti c'è posto... avanti signori... chi deve pagare il biglietto?". La maggior parte dei passeggeri si ammassa verso la parte anteriore, ma un gruppetto rimane imperterrito sul fondo. "Avanti... avanti! chi deve pagare? chi è quel cornuto che non ha fatto il biglietto?". A questo punto l'ometto finalmente reagisce: "Io". "Oh!... scusi... dicevo così per dire...". "Come, "per dire"? Lei ha detto "chi è quel cornuto che non ha fatto il biglietto?" Ed io ho risposto. Sono io quel cornuto". "Ma no!... voglio dire: non volevo chiamarla cornuto! - e intanto pensa: "questo mi fa perdere il posto" - Era un modo di dire... le ho chiesto scusa. "No, no... quali scuse? perché? Io non ho pagato il biglietto. E per di più sono veramente cornuto!". "Ma andiamo, signore, non se la prenda così...". "Non me la prendo affatto. E' la verità: sono cornuto. Adesso le spiego. Vede io mi chiamo Giovanni Rossi e tanti anni fa, quand'ero giovane, non riuscivo a trovare un lavoro decente. Così lasciai mia moglie e mio figlio di due anni e mi trasferii in Australia, in cerca di fortuna. Rimasi lì solo tre anni poi, guadagnato abbastanza da poter reinvestire in Italia, me ne sono tornato. A casa trovai mia moglie che mi aspettava con il bimbo che ormai aveva cinque anni ed un altro bambino... di sei mesi. "E questo chi è?" le chiesi... "Boh!" mi rispose. E così da allora l'ho sempre chiamato con questo nomignolo: Boh! E allora? dica la verità! Sono o non sono cornuto? Sto fuori tre anni e al ritorno trovo un bambino di sei mesi... "Beh... messa in questi termini... però...". "Ma guardi io ho voluto bene comunque a tutti e due i bimbi e non ho mai fatto distinzioni. Cornuto sì... ma buon padre. Quando il maggiore è cresciuto mi ha detto: "Papà, da grande voglio fare l'ingegnere". Ed io: "Ma no, figliolo, tu devi seguire le tue inclinazioni naturali: sei bravissimo con gli animali, devi fare il veterinario". E così, con tanti sacrifici, l'ho fatto studiare ed ora è un buon veterinario e guadagna molto bene. Quando è cresciuto il secondo mi ha detto: "Papà, da grande voglio fare l'aviatore". Ed io: "Ma no, Boh!, anche tu devi seguire le tue inclinazioni naturali: sei un figlio di puttana e devi fare il tranviere..."


Quattro amici si ritrovano dopo tanti anni. Iniziano a parlare...

Quattro amici si ritrovano dopo tanti anni.
Iniziano a parlare del più e del meno e, mentre uno va a ordinare da bere, gli altri cominciano a parlare dei propri figli.
Il primo dei tre dice:
- 'Sono molto orgoglioso di mio figlio. Ha iniziato a lavorare come fattorino, si è iscritto alle serali e si è diplomato. Dopo pochi anni è diventato direttore ed oggi è il presidente della compagnia. E' diventato cosi ricco da regalare a un suo amico che compiva gli anni una Mercedes SLK'.

Al che il secondo dice:
- 'Anche io sono molto orgoglioso di mio figlio. Ha cominciato a lavorare come steward a bordo di un aereo. Nel frattempo è diventato pilota. Si è associato con altri e ha fondato una compagnia aerea. Oggi è così ricco che lui a un amico per il compleanno ha regalato un aereo bimotore Cessna'.

Il terzo allora racconta:
- 'Non posso dirvi l'orgoglio che mi da il mio.Ha studiato ingegneria. Ha aperto un'impresa di costruzioni e ha fatto i miliardi. Lui, per il compleanno di un amico, gli ha regalato una villa da 1500 mq'.

Nel frattempo il quarto torna e chiede di cosa stessero parlando, allora i tre amici gli chiedono di suo figlio.
- 'Mio figlio è un gigol per gay. Si guadagna da vivere così'.

E gli amici:
- 'Poverino, che disgrazia!'
- 'Ma quale disgrazia, sta una favola! Pensate che quest'anno per il suo compleanno tre suoi clienti gli hanno regalato una Mercedes SLK, un aereo Cessna e una villa di 1500 mq.!!! ...'


Se si potesse ridurre la popolazione mondiale in 100 ingegneri...

Se si potesse ridurre la popolazione mondiale in 100 ingegneri mantenendo le proporzioni, il villaggio sarebbe composto nel seguente modo:  
- 93 uomini;  
- 6 donne, di cui 3 lesbiche, 1 fidanzata col tuo migliore amico e 2 cessi (senza offesa, beninteso);  
- 1 finocchio.  

Su 100 ingegneri:  
- 95 porterebbero gli occhiali;  - 89 sarebbero pelati;  
- 1 sarebbe un ingegnere atipico (alto, bello e simpatico);
- 75 si riterrebbero ingegneri atipici pur essendo più sfigati degli altri.  

Su 100 ingegneri:  
- 99 parlerebbero continuamente di computer;  
- 86 parlerebbero continuamente per sigle ed abbreviazioni;  
- 78 parlerebbero continuamente al computer.  

Se si considera il mondo da questa prospettiva, il bisogno di accettazione, comprensione ed educazione degli ingegneri diventa chiaramente fondamentale.  

Prendete inoltre in considerazione questo:  
- se vi siete svegliati questa mattina senza essere ingegneri siete fortunati;  
- se invece vi siete svegliati, non siete ingegneri e avete al fianco una strafiga bionda siete particolarmente fortunati;  
- se vi siete svegliati, siete ingegneri e avete al fianco una strafiga bionda, tranquilli: state sognando;  
- se non avete mai provato il pericolo di una battaglia, la solitudine dell'imprigionamento, l'agonia della tortura, i morsi della fame, allora non avete mai dato Elaborazione Numerica dei Segnali o Scienza delle Costruzioni;  
- se potete leggere questo messaggio avete appena ricevuto una doppia benedizione, primo perché qualcuno ha pensato a voi, secondo perché il vostro Outlook funziona, evento decisamente miracoloso.  


Ingegneri: Attitudini sociali Le persone normali si aspettano...

Ingegneri: Attitudini sociali

Le persone normali si aspettano di ottenere molte cose dalle relazioni sociali:

1. Una conversazione stimolante e interessante
2. Conoscenze prestigiose
3. Un senso di appartenenza al genere umano

Al contrario, gli ingegneri hanno obiettivi molto più razionali per le loro relazioni sociali:

1. Farla finita il più presto possibile
2. Evitare di venire invitati a qualche noioso ricevimento
3. Dimostrare la propria superiorità intellettuale e la padronanza di qualsiasi materia


Test di identificazione degli ingegneri Essere un ingegnere...

Test di identificazione degli ingegneri

Essere un ingegnere in questi anni è così alla moda che chiunque vuole diventarlo; il termine 'ingegnere', di conseguenza è usato spesso a sproposito.
Se incontrate qualcuno che - secondo voi - sta solo facendosi passare per ingegnere senza esserlo potete sottoporgli questo test per distinguere la verità.

- Entrate in una stanza e vi accorgete che un quadro è appeso storto. Cosa fate?
1. Lo raddrizzate.
2. Ignorate il problema.
3. Utilizzate un sistema CAD per progettare una cornice autoraddrizzante ad energia solare, impiegandoci sei mesi dichiarando continuamente ad alta voce che l'inventore del chiodo era un cretino.

La risposta apparentemente corretta è la (3), ma un vero ingegnere non potrà che rispondere 'Dipende', oppure rifiutarsi di trattare il problema dicendo con tono altezzoso: 'E' un problema di marketing.'


Quanto fa 2+2 ? INGEGNERE: Porca puttana, ho dimenticato la calcolatrice...

Quanto fa 2+2 ? INGEGNERE: Porca puttana, ho dimenticato la calcolatrice a casa ! MATEMATICO: La domanda non ha senso: non hai specificato le varietà dei due addendi né l'insieme su cui è definita l'operazione. FISICO SPERIMENTALE: (Dopo 2 anni di ricerche e svariati milioni di investimenti) 4 +/- 1. FISICO TEORICO: dipende dalle condizioni iniziali e dai sistemi di riferimento. Commercialista: Detto tra noi... quanto vuoi che lo facciamo risultare?


Un ingegnere torna a casa una sera e grida disperato entrando:...

Un ingegnere torna a casa una sera e grida disperato entrando: "Cara, e' terribile! Mi hanno licenziato! Sono stato sostituito da una macchina!". Non vedendo la moglie va in camera da letto e la trova a letto nuda ... con un vibromassaggiatore!


Gli scienziati alla NASA hanno costruito una specie di cannoncino...

Gli scienziati alla NASA hanno costruito una specie di cannoncino per lanciare dei polli morti alla velocita' massima possibile contro i parabrezza degli aerei di linea, degli aviogetti militari e della navetta space shuttle. Lo scopo e' simulare i frequenti scontri con i gallinacei vaganti nell'aria per verificare la resistenza dei parabrezza. Alcuni ingegneri britannici, avendo sentito parlare di questa "arma", erano desiderosi di provarla sul parabrezza dei loro nuovi treni ad alta velocita'. Sono stati presi accordi con la NASA ed il cannone e' stato spedito agli assistenti tecnici britannici. Quando l'arma e' stata attivata la prima volta, gli ingegneri britannici sono rimasti impietriti mentre il pollo sparato dal cannoncino si schiantava contro il loro parabrezza infrangibile e lo fracassava, rimbalzava contro la console dei comandi, spezzava in due lo schienale della poltroncina di un ingegnere e si andava ad incastrare nella parete posteriore della baracca come se fosse stato una freccia scoccata da un arco. Gli sconvolti tecnici Britannici hanno trasmesso alla NASA i risultati disastrosi dell'esperimento e i progetti del loro parabrezza supplicando gli scienziati Americani perche' dessero loro dei suggerimenti. La NASA ha risposto con un appunto della lunghezza di una riga: "Scongelate i polli". (storia vera)


Per una ricerca scientifica vengono rinchiusi in tre stanze un...

Per una ricerca scientifica vengono rinchiusi in tre stanze un ingegnere, un fisico e un matematico, al fine di calcolare quanto tempo ci impiegheranno ad uscire, lasciando loro solo carta e penna. L'ingegnere misura le dimensioni della porta, trova il punto debole e riesce a sfondarla, uscendo quasi subito. Il fisico studia con attenzione la porta e dopo molti calcoli trova il carico di rottura del materiale di cui è composta la porta e riesce a sfondarla. Il matematico pero' non esce. Gli scienziati decidono allora di aspettare alcuni giorni, ma dopo vari giorni capiscono che ormai debba essere morto e aprono la porta. In effetti il matematico è morto e tutto intorno a lui ci sono centinaia di fogli scritti. Ne prendono uno e leggono: "...dunque, supponendo per assurdo che la porta sia aperta..."


I pericoli del progresso (by Bilbo Baggins of IBB)Bologna, anno...

I pericoli del progresso (by Bilbo Baggins of IBB)Bologna, anno 2005 d.cIl capo elettricista sta insegnando il mestiere al suo apprendista: "Bene Carlo, ora dovresti vedere due fili colorati, uno blu e uno marrone, giusto?". "Sì capo, li vedo". "Bene, allora toccane uno". "Fatto, ho toccato quello blu". "Hai sentito niente?". "No nulla, perché?". "Allora non toccare assolutamente quello marrone, ci passano almeno 2.000 volt, ti ucciderebbero all'istante"Bologna, anno 2035 d.cIl capo ingegnere sta insegnando il mestiere al suo apprendista: "Bene Kcal, ora dovresti vedere due tubi di conduzione a campo magnetico, uno blu e uno marrone, giusto?". "Sì capo, li vedo". "Bene, allora disinseriscine uno". "Fatto, ho disinserito quello blu". "Successo qualcosa?". "No nulla, perché?". "Allora non disinnestare assolutamente quello marrone, contiene almeno 2000 libbre di antimateria, se non fosse contenuta farebbe esplodere tutta Bologna".


Tre amici (un ingegnere, un economista e un impiegato pubblico)...

Tre amici (un ingegnere, un economista e un impiegato pubblico) vogliono dimostrarsi a vicenda quanto siano bravi i loro cani. L'ingegnere grida al suo cane: "T-quadrato, fagli vedere!". Il cane prende carta e penna e disegna un cerchio, un quadrato ed un triangolo. L'economista suggerisce che il suo cane e' piu' bravo, cosi' strilla: "Bilancio, fagli vedere!". Il cane va in cucina, prende dodici torte e le divide in quattro parti uguali. "Questo e' niente" - dice l'impiegato, e strilla verso il suo cane: "Pausa, fagli vedere". Pausa salta, prende le torte e se le mangia, beve tutto il latte, si scopa gli altri tre cani, dice di essersi beccato un mal di schiena mentre lo faceva, riempie il modulo per protestare contro le condizioni lavorative invivibili, chiede il risarcimento del tempo perduto, si dichiara malato, e se ne va a casa.


Nel considerare il comportamento di un cannone: un matematico...

Nel considerare il comportamento di un cannone: un matematico sarà in grado di calcolare dove la palla atterrerà, un fisico sarà in grado di spiegare come la palla ci arriva, un ingegnere sarà là a tentare di prenderla.


Un ingegnere, un fisico e un matematico sono rinchiusi ognuno...

Un ingegnere, un fisico e un matematico sono rinchiusi ognuno in una stanza con una scorta di scatolette di cibo, ma senza apriscatole. Dopo un mese le porte delle tre stanze vengono aperte. L'ingegnere e' bello grasso e tutte le scatolette sono state aperte. Alla richiesta di come abbia fatto, risponde che ha usato la fibbia della cintura per farsi un apriscatole. Anche il fisico se l'e' cavata: circa la meta' delle scatolette e' stata aperta. La sua risposta alle domande dei ricercatori e' un lungo panegirico a base di "Applicando il vettore forza alla...", "considerando l'energia potenziale del contenuto della scatoletta...". Comunque in realta' le scatolette sono state aperte a furia di botte sul muro. Infine e' aperta la porta della stanza del matematico: questi e' paurosamente magro e denutrito; tutte le scatolette sono chiuse. Il poveraccio ne tiene una nella mano rinsecchita e la regge a pochi centimetri dal viso, la fissa con occhi spiritati e mormora: "Supponendo, per assurdo, che sia aperta...".